Grillo, il messia. Un altro!?

Forse è vero quello che ha detto un mio amico: quando è stato sbattuto fuori per una battuta di troppo, si è incattivito. Dal giorno del famoso V-day è ritornato e cerca vendetta. Una visione più semplice del famoso personaggio della rete di quello che vedono certi dietrologisti, dove il comico-politico è impegnato a sovvertire l’ordine mondiale, pedina della Casaleggio, mano invisibile della massoneria marchio Rothchild.

In ogni caso è un dato di fatto che il team dietro Grillo faccia un ottimo lavoro ed il comico accresca i successi. Ad ogni discorso ripete la sceneggiata dichiarandosi l’unica scelta in una realtà di corrotti, magari chiudendo il discorso buttandosi con un canotto nel bagno di folla (non più metafora del successo). Lui è l’unico pulito, il fulcro del movimento, il burattinaio, ed è amato da tutti. Ricorda qualcosa?

Grillo usa un copione vecchio, recita come personaggio dominante ed alimenta il fuoco del risentimento. E’ un po’ la storia dell’Italia, delle sue eterne spaccature, mai sanate perché è sempre più comodo sfruttarle per muovere la gente affamata. Perché non è vero che quando scoppia la crisi la gente si ribella e lotta per la giustizia, è proprio nella crisi che l’istinto prende il sopravvento.

Cos’è Grillo davvero? Di certo risulta strano o buffo discutere con un grillino e stabilire con estrema facilità un confronto con questi ed un berlusconiano qualsiasi. Non importa, infondo, di quali parole riempi il discorso, alla fine l’italiano amerà sempre il suo Padre e la sua religione. Credere senza riserve e combattere fino alla fine l’altro, direi che questo ci rende italiani da Sud a Nord.

Advertisements

3 commenti

Archiviato in Attualità, l'Italia che verrà

3 risposte a “Grillo, il messia. Un altro!?

  1. Che schifo! E che imbecilli quelli che gli si affidano: passano da un imbonitore all’altro e non vedono che non c’è nessuna novità.. Speriamo solo non diventi pericoloso! Anche se siamo tutti delusi e incazzati, dobbiamo smettere di rivolgerci a un singolo: leader, capo, profeta, messia, duce, condottiero.. In democrazia ci sono i partiti! Quel che ci vuole sono partiti veri, aperti, trasparenti, forti, democratici, laici, plurali, con programmi seri, capaci di comunicare, organizzati in modo efficace, ecc.. se vogliamo dare una scossa alla partitocrazia attuale sosteniamo l’abolizione del finanziamento pubblico, diamogli invece un semplice, ridotto, rimborso elettorale a posteriori. Regolamentiamo i finanziameni privati (e il lobbing) e facciamo approvare i bilanci dalla corte dei conti, dando alla finanza la possibilità d’indagare se c’è qualcosa di poco chiaro. Questa sarebbe una risposta seria per i grillini!

  2. Eletto il primo sindaco grillino: Roberto Castiglion a Sarego (Vicenza).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...